martedì 24 agosto 2010

Honneur! - Esempio di fuoco sotto carica

Artiglieria contro cavalleria
Ipotizziamo la situazione mostrata in figura, in cui un reggimento di ussari francesi addestrati di 2 squadroni in colonna con generale G, dichiara una carica contro una batteria d'artiglieria inglese di 3 pezzi (6 cannoni) da 9lb veterana.

Prima di ogni cosa, la batteria deve eseguire il test di morale, tira il dado S1 (fresca) e 1D10 e ottiene rispettivamente 1 e 7 cui aggiunge 1 per essere veterana e sottrae 2 per artiglieria sotto carica, totale 7. Con 7+ il test è passato, quindi può sparare contro la cavalleria.

Per risolvere il tiro della batteria si tirano i dadi S1 (fresca), B1 (Bersaglio ammassato), C2 (carica di cavalleria) ottenendo rispettivamente 0, 3 e -4, a cui si aggiungono 4 punti fuoco per ogni pezzo, +2 per essere veterana e +1 per la mitraglia vicina.

Si ottiene 14, cioè 4 colpi critici poiché non si riesce a convertire le 2 perdite in eccesso in un ulteriore colpo critico.
Si esegue ora il test per la morte del generale, si tirano i 2D6 G e non si ottiene nulla: il generale è salvo.

Adesso la cavalleria esegue il test per chiudere contatto, dato che ha subito almeno 2 colpi critici, e se ha successo prenderà contatto con l'artiglieria.
La cavalleria tira i dadi S1 (fresca) e 1D10, ottenendo 1 e 2 cui somma 0 (addestrati), 2 (generale G), -1 per caricare artiglieria frontalmente e -1 per ogni 3 colpi critici subiti, totale 3. Con 3 la cavalleria passa il test e prende contatto ma in disordine.
A questo punto, si combatte la mischia.
Artiglieria: lancia il dado S1 (fresca) ottenendo 1, più 2 (valore in mischia) + 1 (veterani), totale 4.
Cavalleria: lancia il dado S2 (disordine) e B1(carica) ottenendo -2 e 3 cui aggiunge il fattore e valore di mischia 6 (cavalleria leggera) + 2 (Generale G), totale 9.
L'artiglieria perdente va in ritirata abbandonando i pezzi, causa 1 colpo critico alla cavalleria e ne riceve 6.  La cavalleria deve ora sottoporsi al test di controllo; tira il 1D10 e il dado S2 (disordine) ottenendo 8 e -2 e aggiunge +3 (generale G), totale 9: la cavalleria controlla ma rimane disordinata.

Fanteria contro fanteria


Si ipotizza la situazione a fianco, in cui un battaglione di 4 basi addestrato inglese in linea dichiara la carica contro un battaglione francese di granatieri (élite), in Colonna di 4 basi, a distanza di 6".

Per prima cosa il francese deve dichiarare la reazione alla carica, cioè cambiare formazione in linea e sparare.
Esegue allora il test di morale, tira i dadi S2 (disordine) e 1D10, ottenendo -1 e 5 cui somma 2 (élite) e sottrae 2 per cambiare formazione sotto carica, totale 4. Dalla tabella, in base alla situazione specifica, con 4 la fanteria può cambiare formazione ma poi si disordina.

Muovono quindi gli inglesi e quando la fanteria francese completa la formazione ( impiegando mezzo movimento) questi avranno mosso di 3.5" (movimento di carica 7") per cui i francesi riescono a formare la linea ma al termine si disordinano. A questo punto gli inglesi si fermano a 2" dal nemico, momento in cui ricevono il fuoco. Si risolve ora il tiro, il francese tira i dadi S2 (disordine), B2(bersaglio lineare) e C1( carica di fanteria), ottenendo -2, -1 e -3, cui somma 3 (élite), 4 punti fuoco per base (16) e 0 per la distanza vicina, totale 13, quindi 4 colpi critici.

Gli inglesi testano per chiudere contatto lanciando 1D10 e il dado S1(fresca) ottenendo 6 e 1 -1 per ogni 3 colpi critici subiti, totale 6 per cui chiudono contatto e si risolve la mischia:

Fanteria francese: lancia il dado S2 (disordinata)  ottenendo -1, più 6 (il fattore e valore di mischia), totale 5.
Fanteria inglese: lancia i dadi S1 (ordinata) e B1 (in carica), ottenendo 2 e 3 cui aggiunge 4 (il fattore e valore di mischia), totale 9.
Con una differenza di 4 punti i francesi si ritirano, subiscono 3 colpi critici e ne causano 1.
Gli inglesi devono eseguire il test di controllo: lanciano il 1D10 e il dado S1 (ordinata) ottenendo 4 e 1, totale 5: gli inglesi occupano la posizione tenuta dal battaglione francese ma si disordinano.


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci qui i tuoi commenti